A chi verrebbe in mente di scattare di notte dei nudi su sfondi suburbani, con treppiede, lunghe esposizioni, bassi iso e inserire dentro la scena dei nudi, quasi senza vita, abbandonati a sé stessi? Si chiama Alec Dawson, un grande artista americano di origini messicane, fotografo dal 2007, ma laureato in ingegneria civile all’Università della California. In fotografia è essenzialmente autodidatta ed estremamente creativo.

Alec è stato in Messico, Stati Uniti, Repubblica Domenicana, Turchia e Australia (dove ha concepito e vissuto il concept di Nocturna). La sua vita è stata tutt’altro che facile. La precarietà e il senso di abbandono è onnipresente in ogni suo lavoro in particolar modo in Nocturna.

Ho conosciuto Alec su facebook e le sue foto mi hanno da subito affascinato. Il nudo diventa metafora stessa dell’abbandono esistenziale, del vissuto e al contempo metafora di un abbandono in tutto ciò che è suburbano. Nulla di provocatorio dunque nella sua fotografia. L’artista riesce emblematicamente ad elevare ciò che apparentemente rasenta la desolazione in uno scenario senza tempo in cui si cristallizza la solitudine. L’osservatore è disarmato e il messaggio arriva dritto senza troppa retorica, ma con raffinatezza. I corpi non sono canonicamente belli, ma nelle sue foto raggelano, freddano come colpi di pistola. La notte ha un evidente senso metaforico, ma a livello stilistico diventa una scelta difficile sapientemente risolta, lottando contro dominanti di colore, la scelta di profondità di campo, iso bassi, diaframmi chiusi, tempi lunghi. Alec cerca spot di luce tra la desolazione e il degrado e ed è lì che muove brandelli di sé abbandonati, sviluppando discorsi più ampi anche sulla società e i suoi drammi suburbani. Entrano in scena alienazione, assenza di comunicazione, frammentazione e tutto quanto la post-modernità offre nei suoi spazi più desolati. Non c’è via di fuga in questo abbandono. Probabile trovarla in altri lavori, dove il nudo diventa metafora di altri argomenti di interesse collettivo.

Sito web di Alec Dawson.

Pagina facebook

By | 2017-12-06T23:06:57+00:00 December 17th, 2014|photography, Uncategorized|0 Comments

Leave A Comment