Project Description

Lo sapevi che con un professionista fotografo immobiliare puoi vendere o fittare le tue case a un prezzo più alto?

FOTOGRAFO IMMOBILIARE

E’ chiaro che una buona fotografia di interni può determinare il successo di una vendita.

fotografia immobiliare - emiliano russo

Lo sapevi che con un professionista fotografo immobiliare puoi vendere o fittare le tue case a un prezzo più alto?

FOTOGRAFO IMMOBILIARE

E’ chiaro che una buona fotografia di interni può determinare il successo di una vendita.

Vendi con un fotografo immobiliare

IMMOBILI / CASE / FOTOGRAFIA

Ben oltre il 90% delle agenzie immobiliari usa foto di fortuna. E’ un triste dato di fatto in Italia. Mentre negli stati Uniti il fotografo Real Estate ha addirittura una sua autonomia rispetto al lavoro di fotografo di interni, in Italia il fotografo immobiliare è ancora un lavoro per pochi chiamati da altrettanto pochi sensibili imprenditori.

Dai siti web di agenzie immobiliari, ma anche dalle vetrine fronte strada si vedono oggettivamente delle foto che non rappresentano nemmeno lontanamente la bellezza della casa che si andrà a vendere. Soprattutto locali non nuovi sono anche a prima visita sul posto abbandonati a sé stessi. Cioè che vene del tutto a mancare è la capacità di mettersi nei panni di un potenziale acquirente che deve immaginare eventualmente la sua vita lì in quel luogo. Come può farlo se non vede nulla di concreto?

E’ ovvio che se la casa non è ammobiliata il discorso decade ma nel caso in cui lo sia è sensato non rappresentarla con fotografie immobiliari professionali? Bisogna essere coscienti che presentare bene un prodotto sia fotograficamente che realisticamente da la possibilità di negoziare da un prezzo di partenza più alto. Sei pronto ad investire?

Vendi con un fotografo immobiliare

IMMOBILI / CASE / FOTOGRAFIA

Ben oltre il 90% delle agenzie immobiliari usa foto di fortuna. E’ un triste dato di fatto in Italia. Mentre negli stati Uniti il fotografo Real Estate ha addirittura una sua autonomia rispetto al lavoro di fotografo di interni, in Italia il fotografo immobiliare è ancora un lavoro per pochi chiamati da altrettanto pochi sensibili imprenditori.

Dai siti web di agenzie immobiliari, ma anche dalle vetrine fronte strada si vedono oggettivamente delle foto che non rappresentano nemmeno lontanamente la bellezza della casa che si andrà a vendere. Soprattutto locali non nuovi sono anche a prima visita sul posto abbandonati a sé stessi. Cioè che vene del tutto a mancare è la capacità di mettersi nei panni di un potenziale acquirente che deve immaginare eventualmente la sua vita lì in quel luogo. Come può farlo se non vede nulla di concreto?

E’ ovvio che se la casa non è ammobiliata il discorso decade ma nel caso in cui lo sia è sensato non rappresentarla con fotografie immobiliari professionali? Bisogna essere coscienti che presentare bene un prodotto sia fotograficamente che realisticamente da la possibilità di negoziare da un prezzo di partenza più alto. Sei pronto ad investire?

Lavora con un fotografo di immobili

Se hai intenzione di vendere una casa ammobiliata non puoi permetterti di lasciare al caso la presentazione della stessa e devi curare nei minimi particolare la messa in opera del servizio fotografico di interni in tutte le sue componenti. dalle camere da letto, alla cucina, ai bagni agli esterni. Soprattutto devi avere un’idea chiara di come raffigurarle.

Scuramente l’ampiezza delle camere da letto diventa un imperativo. L‘uso del grandangolo diventa in questo caso d’obbligo, anche se bisogna fare attenzione a tutte le contromisure da adottare al fine di evitare tagli agli angoli e distorsioni prospettiche da correggere in post produzione. Ma perfino la post produzione può fare ben poco se la foto è composta male e la distorsione può compromettere la composizione con crop vistosi.

Se la casa è per famiglie bisogna puntare anche sulla luminosità, dare la sensazione che la camera viva di luce propria e non solo di luce che proviene dall’esterno. Se la televisione è inserita nella composizione vanno opportunamente sostitute le immagini in post produzione con qualcosa che non disturbi la palette colori scelta.

Le palette colori sono un elemento che si può scegliere nella proposta di vendita di una casa ammobiliata e dunque non andrebbero lasciate al caso e soprattutto non usate per sbilanciare prepotentemente lo sguardo in una sola direzione. A questo punto interviene il fotografo per dosare la luce e bilanciare i pesi all’interno della scena.

Fotografare il salone

Salone anche qui grandangolare, ma bisogna in qualche modo dividere i piani e le sezioni in modo da evidenziare anche dei dettagli che diventeranno nella gallery on line dei punti di interesse chiave per chi vorrà vedere poi quella abitazione ed eventualmente acquistarla. E’ importante che il punto di convergenza delle linee cada sulla direttrice dell’oggetto che si vuol mettere in evidenza. Questo non è sempre possibile considerando che alle spalle del fotografo ci può essere un moro o un corridoio a restringere la visuale.

Fotografare il salone di una casa ammobiliata da vendere attraverso la fotografia di interni è un compromesso tra le esigenze del committente, la creatività del fotografo e i limiti di spazio e tempo a disposizione. E’ errato pensare che solo la fotografia di eventi è irripetibile. Anche questo genere ha delle insidie che il fotografo è chiamato a risolvere.

FOTOGRAFO PER AGENZIA IMMOBILIARE

In termini di investimento l’agenzia immobiliare è chiamata a sostenere un investimento comunque recuperabile come spesa pubblicitaria e promozionale. Ma ogni investimento non va visto come un costo o una spesa se quel prodotto finale contribuirà a dare un prezzo di partenza che sarà subito giustificato agli occhi del potenziale acquirente. La ricerca della foto spicciola e grossolana non premia nessuno.

Di agenzie immobiliari ce ne sono tante, forse troppo ma quali sono quelle che realmente fanno la differenza? Senza dubbio quelle che comunicano meglio una immagine di sé. Non basta più l’immobiliare impettito con giacca stile anni 80 e 90 che vende la casa come se stesse vendendo l’aspirapolvere. C’è bisogno di ben altro, di quel quid in più che giustifichi i costi da parte del cliente finale. La fotografia può offrire questo.

In termini di investimento l’agenzia immobiliare è chiamata a sostenere un investimento comunque recuperabile come spesa pubblicitaria e promozionale. Ma ogni investimento non va visto come un costo o una spesa se quel prodotto finale contribuirà a dare un prezzo di partenza che sarà subito giustificato agli occhi del potenziale acquirente. La ricerca della foto spicciola e grossolana non premia nessuno.

Di agenzie immobiliari ce ne sono tante, forse troppo ma quali sono quelle che realmente fanno la differenza? Senza dubbio quelle che comunicano meglio una immagine di sé. Non basta più l’immobiliare impettito con giacca stile anni 80 e 90 che vende la casa come se stesse vendendo l’aspirapolvere. C’è bisogno di ben altro, di quel quid in più che giustifichi i costi da parte del cliente finale. La fotografia può offrire questo.

fotografia immobiliare - emiliano russo

Dettagli d’arredo in foto

ARCHITETTURA/ DESIGN / GRAFICA

Se si vuol vendere una casa e si punta al web come vetrina non bastano più solo poche foto messe a casaccio e senza un criterio logico.

Ciò che conta è saper esporre le stesse foto e magari aggiungere dei dettagli che impreziosiscono l’insieme, come corredo di una serie di scatti che raccontano l’ampiezza e le possibilità che offre la casa stessa. Si sta per vendere una suggestione anche in questo caso. Questo è il metodo.

TRASPARENTE COME LE FOTO

Molti furbetti che vendono case ammobiliate inseriscono foto che raffigurano oggetti che il cliente non troverà in fase di visita reale. Niente di più sbagliato perché si sta disattendendo una forte aspettativa.

Ciò che il cliente potenziale troverà in loco deve essere esattamente quello ha visto nelle foto. Non può essere diversamente perché qui non si tratta della camera d’albergo che cambia. Si tratta di un bene d’acquisto.

fotografia immobiliare - emiliano russo

Come fotografare cucine e bagni

Cucine con frutta e bagni arredati: l’eccezione è questa. Il potenziale acquirente non dovrà trovare le fragole e le banane o l’insalata in cucina. Se la vede in foto ovviamente non si aspetterà di trovare questi elementi così come invece vorrà trovare gli oggetti di arredo. Tuttavia in fotografia è talvolta importante inserire una serie di oggetti nella misura in cui chi li guarda proietta la propria vita all’interno di quello spazio.

Fotografare bene il terrazzo

Soprattutto se grande il terrazzo non va rappresentato tristemente vuoto, come uno spazio amorfo, ma va data una sensazione, un modo per proiettare il futuro proprietario in una scena di festa che sta per partire a casa propria. Possibilmente bisogna scegliere tra gli oggetti che il cliente troverà quando verrà a casa per le ragioni di cui sopra, per non disattendere nessuno. E per generare una risposta che sarà probabilmente positiva.

La foto wow è quella che andrebbe usata come copertina della gallery e che genera attenzione, che incuriosisce e fa fermare lo sguardo. Devi scegliere con accuratezza la foto wow. Il cliente medio di qualsiasi età è abituato ad essere bombardato da una serie di immagini che vengono da ogni social media. Fa stupito in qualche modo e poi va accompagnato in una visone breve ma efficace di immagini successive che scorrono.

NUOVI LAVORI DI FOTOGRAFIA INTERNI COMPLETI!

FOTOGRAFIA IMMOBILIARE PER GENERAZIONE Z

Ancora per poco i clienti provengono dalla Generazione X e Millennial. Il futuro sarà molto diverso. la generazione Z avrà nei prossimi anni il potere d’acquisto e vorrà: marchio identificativo, estetica ben definita, casa green classe A+ almeno e tutta una serie di comfort che andranno ben raffigurati nella fotografia.

Se il 90 % delle agenzie immobiliari in Italia continuerà a vedere l’opportunità che offre la fotografia professionale di interni come un costo e non come un valore aggiunto si perderanno grosse fette di mercato da parte di una generazione che avanza e che è prontissima a questo tipo di logica della promozione.

Ancora per poco i clienti provengono dalla Generazione X e Millennial. Il futuro sarà molto diverso. la generazione Z avrà nei prossimi anni il potere d’acquisto e vorrà: marchio identificativo, estetica ben definita, casa green classe A+ almeno e tutta una serie di comfort che andranno ben raffigurati nella fotografia.

Se il 90 % delle agenzie immobiliari in Italia continuerà a vedere l’opportunità che offre la fotografia professionale di interni come un costo e non come un valore aggiunto si perderanno grosse fette di mercato da parte di una generazione che avanza e che è prontissima a questo tipo di logica della promozione.

Scrivici quante più informazioni possibili. Ti ricontatteremo entro 24 ore.


    FOTOGRAFO DI INTERNI IN ITALIA

    1) Posso scaricare l’importo sulle tasse?

    Il tuo non è da questo punto di vista un investimento. Scaricherai sulle tasse l’intero importo del servizio regolarmente fatturato.

    2) Faremo un regolare contratto prima di programmare le giornate di lavoro?

    In quanto professionisti faremo sempre un contratto d’acquisto dei servizi previa approvazione del preventivo inviato dal nostro studio.

    3) Quando riceverò le foto che ho ordinato?

    Entro e non oltre 50 giorni lavorativi dall’ultima giornata di scatto come da accordo.

    4) Come ritoccherai le foto? Mi togli alcuni elementi che non vorrei far vedere?

    Nei nostri costi è inclusa la rimozione degli elementi di disturbo, ma non è inclusa la fotomanipolazione avanzata dei file. 

    5) Posso pubblicare le foto anche su portali terzi?

    Senza dubbio. Concediamo il diritto di pubblicazione e cessione ad agenzie terze, ma non a nostri diretti concorrenti. Il cliente può pubblicare ovviamente anche su tutti i social network, non solo sul proprio sito web.