Project Description

Un esempio di successo di fotografia di interni ad Amalfi,  su commissione di Gerardo Cretella, manager di Immobiliare Amalfi.

FOTOGRAFO INTERNI AD AMALFI

FOTO INTERNI / AMALFI / RESORT

fotografo interni amalfi, fotografo interni sorrento, fotografo hotel amalfi, fotografo hotel sorrento

FOTOGRAFO INTERNI AD AMALFI

Un esempio di successo di fotografia di interni ad Amalfi,  su commissione di Gerardo Cretella, manager di Immobiliare Amalfi.

FOTO INTERNI / AMALFI / RESORT

 Fotografia di interni ad Amalfi

AMALFI RESORT/ TOURISM / PHOTOGRAPHY

Il lavoro come fotografo di interni presso la struttura Amalfi Resort si è rivelato interessante e al contempo non privo delle comuni problematiche che si incontrano quando si scatta a fine stagione e ci sono ancora turisti nella struttura.

Gerardo Cretella gestisce la struttura e si occupa anche del marketing turistico della stessa. E’ indubbiamente un imprenditore che investe. In media ogni quattro anni rinnova con un visibile buon gusto l’arredamento dei resort e ville che gestisce.

Ci siamo trovati a fotografare circa nove interni con relativi bagni recentemente rinnovati e spazi esterni in diverse condizioni di luce, tenendo conto che alcune dovevano occuparsi a breve e dunque il tempo a disposizione non era infinito. Il risultato è stato davvero interessante considerando la verietà degli ambienti fotografati e il tema e la palette colori scelta, che riflette il buon gusto del committente.

 Fotografia di interni ad Amalfi

AMALFI RESORT/ TOURISM / PHOTOGRAPHY

Il lavoro come fotografo di interni presso la struttura Amalfi Resort si è rivelato interessante e al contempo non privo delle comuni problematiche che si incontrano quando si scatta a fine stagione e ci sono ancora turisti nella struttura.

Gerardo Cretella gestisce la struttura e si occupa anche del marketing turistico della stessa. E’ indubbiamente un imprenditore che investe. In media ogni quattro anni rinnova con un visibile buon gusto l’arredamento dei resort e ville che gestisce.

Ci siamo trovati a fotografare circa nove interni con relativi bagni recentemente rinnovati e spazi esterni in diverse condizioni di luce, tenendo conto che alcune dovevano occuparsi a breve e dunque il tempo a disposizione non era infinito. Il risultato è stato davvero interessante considerando la verietà degli ambienti fotografati e il tema e la palette colori scelta, che riflette il buon gusto del committente.

Fotografo interni Amalfi

La palette colori per la fotografia di interni ad Amalfi è in genere sempre molto chiara, a meno ché non si fotografano camere con arredamento classico ed elementi di antiquariato all’interno come in alcune ville. Nel caso specifico si è puntato sul trimonio: bianco – arancio -blu con relative sfumature di colori terziari.

Amalfi resort è un luogo ameno, nel cuore di Amalfi, che nasce dalla ristrutturazione di una antica Cartiera ai piedi della valle dei Mulini e vicino la valle delle Ferriere.  Vicinissima dunque al centro storico e allo stesso tempo lontana dal caos e un passo dai percorsi più noti per chi ama passeggiare.

Le architetture interne conservano dunque le forme originarie, ma all’interno ogni stanza è moderna e dotata di ogni comfort.

Nel fotografare le camere di Amalfi Resort ho dovuto tener conto del fattore luminosità e in alcuni casi di ciò che si vede all’esterno, che è molto importante nella scelta da parte di un potenziale ospite.

Non solo la suite, ma la maggior parte delle camere sono ampie e restituirne una visione di insieme è senza dubbio doverosa e pertinente. Tuttavia in alcuni casi abbiamo pensato di isolare solo alcuni elementi nel frame perché di sicuro impatto emotivo. Non abbiamo ritenuto congruo fotografare minuziosamente elementi di arredo che potrebbero cambiare.

Sebbene apparentemente inusuali le scelte prospettiche si sono rivelate interessanti, soprattutto quando sono stati ripresi spazi che mostrano bagno, parte della camera e addirittura porzioni interessanti di esterno. Questa è una modalità quasi d’obbligo che adotto come fotografo di interni ad Amalfi e Sorrento.

Fotografo Hotel Amalfi

Fotografare la suite è stato molto semplice. Lo spazio molto ampio con balcone che affaccia sul giardino e il viale del Resort. Una suite luminosissima, al punto tale che abbiamo dovuto attendere almeno 30 minuti che il sole voltasse per non avere riflessi indesiderati ovunque nella camera da letto.

Ho fotografato prima il salone, poi il bagni e alla fine a la camera da letto. La suite è l’ideale per famiglie con bambini ma anche piccoli gruppi di amici. Molto raffinati gli arredi, in particolare il salone dove c’è una scala che conduce ad un posto letto che sembra un vero e proprio nido.

Le tecniche fotografiche per fotografare hotel ad Amalfi possono variare molto in funzione della luce e delle esigenze. In alcune camere ho usato flash con radiocomando e in molti altri casi ho usato semplicemente la macchina e le sue impostazioni che ho controllato al fine di avere l’effetto desiderato.

Nell’immagine della camera in basso non è stato utilizzato alcun flash, perché la luce della camera aveva la stessa intensità dell’ambiente esterno oltre la porta

Perché fotografare i bagni è importante

Dalle statistiche di marketing turistico i bagni sono sempre più un elemento che influenza la scelta del cliente quando si orienta on line nel marasma delle offerte sui vari portali. Il cliente millenial ricerca un bagno grande, accogliente, con ampia doccia e il cliente Gen Z aggiungerà a questi elementi: luci e relax. Insomma un bagno da vivere in maniera emozionale dopo una intensa giornata di esperienze alla scoperta delle bellezze italiane.

Fotografare i bagni non è cosa semplice. In genere si tratta di ambienti che per quanto possano essere grandi non sono spazi ampi come le camere. Quelli di Amalfi Resort sono sopra la media in termini di ampiezza e rispondono alle richieste di una clientela moderna. L’ uso del grandangolo per fotografare i bagni è ancora più importante ed è opportuno usare luci controllate supplementari per dare

Dalle statistiche di marketing turistico i bagni sono sempre più un elemento che influenza la scelta del cliente quando si orienta on line nel marasma delle offerte sui vari portali. Il cliente millenial ricerca un bagno grande, accogliente, con ampia doccia e il cliente Gen Z aggiungerà a questi elementi: luci e relax. Insomma un bagno da vivere in maniera emozionale dopo una intensa giornata di esperienze alla scoperta delle bellezze italiane.

Fotografare i bagni non è cosa semplice. In genere si tratta di ambienti che per quanto possano essere grandi non sono spazi ampi come le camere. Quelli di Amalfi Resort sono sopra la media in termini di ampiezza e rispondono alle richieste di una clientela moderna. L’ uso del grandangolo per fotografare i bagni è ancora più importante ed è opportuno usare luci controllate supplementari per dare

fotografo interni amalfi, fotografo interni sorrento, fotografo hotel amalfi, fotografo hotel sorrento

 Luce controllata nei bagni

ARCHITETTURA/ DESIGN / GRAFICA

Luce calda e luce fredda è un must che funziona sempre ma non è affatto scontato. Va bene quando c’è una finestra, diversamente sa di fake.

Con i nuovi faretti RGB è possibile realizzare foto incredibilmente emozionali e d’impatto, ma bisogna fare attenzione a non illudere il cliente. Un conto è enfatizzare il potenziale che è già nella realtà e un conto illudere il cliente.

Esaltare il potenziale in una foto

Spesso si corre l’errore di fotografare un dettaglio perché lo si ritiene importante. Ad esempio fare una foto close up del doccione. E’ solo una brutta foto e non contribuirà a far scegliere la struttura.

La doccia non andrebbe mai fotografata da sola, perché comunicherebbe un ambiente chiuso e claustrofobico. E’ consigliabile dunque fare delle foto alla doccia nel suo insieme, contestualizzandola.

fotografo architettura, fotografo interior design, emiliano russo

Come fotografare hotel ad Amalfi e Sorrento

Ci sono delle linee guida che a prescindere dalla struttura preferisco seguire nel fotografare hotel ad Amalfi:
  • Comprensione della luce e dei suoi effetti positivi e negativi sull’immagine finale.
  • Presa di coscienza dei tempi di realizzazione in base alla luce e alle esigenze della struttura.
  • Comprensione e fattibilità delle esigenze dell’albergatore nel mostrare o meno determinati elementi: esterni oppure omettere elementi.
  • Inclusione o esclusione di elementi d’arredo in base alle palette colori scelte.
  • Uso di attrezzatura come flash off camera, filtri, cavalletto, luce controllata ecc.

Fotografare esterni, giardini e piscine ad Amalfi

Potrebbe sembrare facile, ma non lo è affatto. Fotografare esterni ad Amalfi e Sorrento può voler dire scegliere se farlo di giorno, all’alba o al tramonto, in relazione alla stagione e tenendo conto di numerosi fattori che vanno dalle condizioni climatiche al tipo di emozione che si vuole trasmettere. Ci sono imprevisti con cui fare i conti. Ad esempio fotografare una piscina che si trova vicino alla vegetazione o in un giardino può voler dire attendere che venga pulita accuratamente dopo una giornata di vento e dunque rimandare lo scatto al giorno dopo, dando la priorità agli interni, premesso che la luce sia buona. E’ questo uno dei motivi per cui in una struttura medio grande il fotografo dovrebbe sostare per almeno 3 giorni consecutivi.

In genere le fotografie notturne ad Amalfi hanno un forte impatto e anche le camere di notte fanno immaginare al cliente come potrebbe essere la sua esperienza in quel luogo. Si deve sempre tener conto che tutto sommato ciò che andiamo a proporre non è solo un servizio, ma una suggestione. Esatto, noi vendiamo suggestioni.

Un confronto armonico tra un fotografo e un manager

Ho subito scoperto che Gerardo Cretella ha un approccio al lavoro più pragmatico del mio. Parte da un punto di vista empirico, vuole concretizzare quanto prima perché c’è sempre il rischio di una prenotazione all’ultimo momento che potrebbe compromettere la nostra programmazione di scatto.

Nel mio essere pragmatico in fotografia posso capire Gerardo, ma la tipologia di scatti che sapevo bene a lui sarebbe servita non mi ha indotto ad assecondarlo in tutto. Dunque il nostro rapporto lavorativo si è preso tradotto in una simpaticissima esperienza dove la scansione del tempo diventava una variabile non affatto arbitraria. Oserei dire circostanziale e negoziata.

Cioè che ho apprezzato di Gerardo è stato senza dubbio la sua tenacia e le idee molto chiare sui risultati finali, l’attenzione meticolosa al dettaglio senza allontanarsi troppo dal gusto un pò minimalista che è tipico dei millennial e della generazione X. Questo è visibile negli arredi in sé e nella costruzione della scena di scatto.

Fotografare da soli un Hotel ad Amalfi?

La risposta è si è possibile se vuoi ottenere un risultato grossolano e che nella maggiore dei casi non soddisferà nessuno a lungo termine pochi. Questo perché come spiegato ampiamente in altri articoli la presenza del proprietario, del manager o qualunque sia il delegato è fondamentale per accordarsi su ciò che andrà materialmente on line e in secondo luogo perché ci sono elementi che vanno spostati da una parte all’altra e il fotografo deve fare il suo lavoro, non questo.

Le tre giornate (quasi quattro di lavoro) hanno visto collaborare me, Gerardo, Antonio Cretella (receptionist) e il mio collega Felice Tozzi nella mattinata finale in cui abbiamo fotografato la suite e la piscina con luce diurna in condizioni ottimali.

Se sei interessato a una vacanza ad Amalfi o sei proprietario di una villa o dimora storica e cerchi un manager dalle idee moderne puoi contattare Gerardo

NUOVI LAVORI DI FOTOGRAFIA INTERNI COMPLETI!

LA FOTOGRAFIA DI HOTEL AD AMALFI E SORRENTO

L’esperienza vissuta con Gerardo Cretella conferma una tendenza già in atto nello scorso decennio. L’approccio che ha il manager deve essere adottato dal fotografo verso il suo cliente. E non può essere solo un approccio tecnico dall’alto di una torre della conoscenza settoriale.

Al fine di ottenere un risultato efficace e soddisfacente per gli attori coinvolti sulla scena di qualsiasi shooting è fondamentale il confronto costruttivo sullo scambio di idee. Questo vale anche per me come fotografo di hotel e strutture turistiche.

L’esperienza vissuta con Gerardo Cretella conferma una tendenza già in atto nello scorso decennio. L’approccio che ha il manager deve essere adottato dal fotografo verso il suo cliente. E non può essere solo un approccio tecnico dall’alto di una torre della conoscenza settoriale.

Al fine di ottenere un risultato efficace e soddisfacente per gli attori coinvolti sulla scena di qualsiasi shooting è fondamentale il confronto costruttivo sullo scambio di idee. Questo vale anche per me come fotografo di hotel e strutture turistiche.

Scrivici quante più informazioni possibili. Ti ricontatteremo entro 24 ore.


    FOTOGRAFO DI INTERNI IN ITALIA

    1) Posso scaricare l’importo sulle tasse?

    Il tuo non è da questo punto di vista un investimento. Scaricherai sulle tasse l’intero importo del servizio regolarmente fatturato.

    2) Faremo un regolare contratto prima di programmare le giornate di lavoro?

    In quanto professionisti faremo sempre un contratto d’acquisto dei servizi previa approvazione del preventivo inviato dal nostro studio.

    3) Quando riceverò le foto che ho ordinato?

    Entro e non oltre 50 giorni lavorativi dall’ultima giornata di scatto come da accordo.

    4) Come ritoccherai le foto? Mi togli alcuni elementi che non vorrei far vedere?

    Nei nostri costi è inclusa la rimozione degli elementi di disturbo, ma non è inclusa la fotomanipolazione avanzata dei file. 

    5) Posso pubblicare le foto anche su portali terzi?

    Senza dubbio. Concediamo il diritto di pubblicazione e cessione ad agenzie terze, ma non a nostri diretti concorrenti. Il cliente può pubblicare ovviamente anche su tutti i social network, non solo sul proprio sito web.