Project Description

Non ancora affermato in Italia come genere autonomo il fotografo real estate è associato al fotografo di interni, ma non se ne capisce l’importanza

FOTOGRAFO REAL ESTATE

Scopri le opportunità e i vantaggi nell’ingaggiare un fotografo professionista al servizio della tua agenzia immobiliare.

fotografo real estate emiliano russo - fotografi interni

Non ancora affermato in Italia come genere autonomo il fotografo real estate è associato al fotografo di interni, ma non se ne capisce l’importanza

FOTOGRAFO REAL ESTATE

Scopri le opportunità e i vantaggi nell’ingaggiare un fotografo professionista al servizio della tua agenzia immobiliare.

Fotografo real estate per immobiliare

IMMOBILI / REAL ESTATE / FOTOGRAFIA

Negli Stati Uniti è un genere apprezzato con riconoscimenti e premi, un genere fotografico su cui si fanno corsi da decenni e dove le migliori agenzie immobiliari fanno a gara ad accaparrarsi in esclusiva il miglior fotografo real estate.

In Italia, dove la logica del risparmio congela gli investimenti e blocca l’economia, questo genere è totalmente ignorato. La maggior parte delle agenzie immobiliari usano foto di fortuna, magari scattate in modo pessimo dallo smartphone oppure fatte realizzare dall’amico di turno che non sa nulla su come fotografare una camera.

Ciò che in Italia è utilizzata è la fotografia di interni per uso turistico. Il mio sito è pieno di esempi del genere. Dunque questo articolo si rivolge al 10% di imprenditori immobiliari che hanno capito che l’investimento sulla fotografia è cruciale per aumentare la velocità di ingaggio, i potenziali clienti, e soprattutto per giocare al rialzo sul prezzo.

Fotografo real estate per immobiliare

IMMOBILI / REAL ESTATE / FOTOGRAFIA

Negli Stati Uniti è un genere apprezzato con riconoscimenti e premi, un genere fotografico su cui si fanno corsi da decenni e dove le migliori agenzie immobiliari fanno a gara ad accaparrarsi in esclusiva il miglior fotografo real estate.

In Italia, dove la logica del risparmio congela gli investimenti e blocca l’economia, questo genere è totalmente ignorato. La maggior parte delle agenzie immobiliari usano foto di fortuna, magari scattate in modo pessimo dallo smartphone oppure fatte realizzare dall’amico di turno che non sa nulla su come fotografare una camera.

Ciò che in Italia è utilizzata è la fotografia di interni per uso turistico. Il mio sito è pieno di esempi del genere. Dunque questo articolo si rivolge al 10% di imprenditori immobiliari che hanno capito che l’investimento sulla fotografia è cruciale per aumentare la velocità di ingaggio, i potenziali clienti, e soprattutto per giocare al rialzo sul prezzo.

Vendere una mansarda arredata

Prendiamo ad esempio la vendita di una mansarda arredata. E’ chiaro che se dovessi vendere un locale vuoto con delle foto di un locale spoglio e magari mal fotografato avrei meno contatti rispetto a quelli che mi porterebbe una pagina con mansarda ben fotografata. L’occhio umano è attratto non dal bello in sé ma da una serie di elementi che definiscono il bello, e cioè da una composizione adeguata, dove c’è una luce interessante e una direzionalità nella visione complessiva con degli equilibri.

Non è tanto la macchina fotografica che fa la differenza, seppure riconosco che l’attrezzatura è importantissima, perché se non c’è alla base l’ottica adatta non si può proprio pensare ad esempio di rendere l’idea dell’ampiezza dello spazio, ma è il modo di interpretare questa ampiezza che fa la differenza e si vede!

E’ difficile giustificare un prezzo di partenza alto quando il prodotto si presenta male. Dunque vediamo foto di still life fatte bene ma non vediamo ancora foto di interni e appartamenti in Italia fatte in maniera dignitosa. E’ ovvio che se vedo una casa con foto mediocri e il prezzo è alto non contatto proprio l’agenzia.

Chi acquista un prodotto, qualsiasi esso sia deve avere la percezione che quello sia un prodotto di valore per giustificarne il prezzo e accettare l’offerta. Se questo non avviene ci si affida solo alla percentuale di clienti che da per scontato che la foto non rende l’idea e dunque è meglio visitare la struttura. Ma così si parte male. Il cliente medio deve essere ben predisposto prima ancora di visitare la casa o l’appartamento che sia.

Gli elementi di forte attrazione

I bagni sono un must da pubblicare per attrarre il cliente che ha potere d’acquisto e che dunque desidera da subito immaginarsi lì. Un fotografo real estate che si rispetti questo deve spiegarlo, ma non tutti gli imprenditori si rendono ancora conto dell’importanza di fotografare bagni in un certo modo, o magari di allestirli propriamente per mettere on line fotografie che raccontino il comfort e il piacere vivere quegli spazi. Anche quando si vende una casa lo si fa tramite un veicolo importante che è la suggestione.

Tutto ciò che viene presentato da immagini è suggestione, si basa su un approccio emotivo alla comunicazione, sebbene si fonda su regole molto più tecniche che richiedono anni di studio e pratica per affinare strumenti che cambiano in pochi anni. Non comprendere questo processo va a discapito dell’agenzia stessa.

RECUPERARE UN INVESTIMENTO

La tendenza da parte delle agenzie immobiliari è quella di vedere la fotografia di interni o real estate come un costo troppo alto. In effetti lo è se il valore dell’immobile è basso ed è basso anche il guadagno, ma presentare un prodotto che è bello attraverso fotografie che lo sono altrettanto fa innalzare il costo del prodotto stesso e dunque fa recuperare ampiamente già di per sé l’investimento.

In particolare le agenzie immobiliari dovrebbero sapere che i costi di promozione e pubblicità si scaricano interamente sulla dichiarazione del reddito a fine anno, dunque il costo (se così vogliamo definirlo) o più propriamente l’investimento lo si recupera totalmente una volta fatturato. Dunque non investire in fotografia è del tutto illogico ed irrazionale se si pensa ai benefici.

La tendenza da parte delle agenzie immobiliari è quella di vedere la fotografia di interni o real estate come un costo troppo alto. In effetti lo è se il valore dell’immobile è basso ed è basso anche il guadagno, ma presentare un prodotto che è bello attraverso fotografie che lo sono altrettanto fa innalzare il costo del prodotto stesso e dunque fa recuperare ampiamente già di per sé l’investimento.

In particolare le agenzie immobiliari dovrebbero sapere che i costi di promozione e pubblicità si scaricano interamente sulla dichiarazione del reddito a fine anno, dunque il costo (se così vogliamo definirlo) o più propriamente l’investimento lo si recupera totalmente una volta fatturato. Dunque non investire in fotografia è del tutto illogico ed irrazionale se si pensa ai benefici.

fotografo real estate emiliano russo - fotografi interni

Ambienti comuni

ARCHITETTURA/ DESIGN / GRAFICA

Spesso ci si focalizza soltanto sulle camere e gli esterni, ma poco sugli spazi comuni, sul salone che invece merita attenzione.

Rendere l’idea dell’ampiezza è fondamentale se pensiamo al fatto che anche il cliente medio vuol percepire la sensazione di trovarsi in uno spazio che non sia angusto, a maggior ragione se qui passerà molto tempo in compagnia della sua famiglia o dei suoi ospiti.

Dettagli della casa

Analogamente se nel salone ci sono dettagli interessanti che magari hanno anche un certo valore vanno fotografati e messi in evidenza nella gallery.

Troppo spesso l’ampiezza non rende l0idea della bellezza della casa nelle sue singole parti. In diversi articoli è stato evidenziato come l’ottica grandangolare non deve essere sempre l’unica a rappresentare porzioni di spazio che invece godono di una propri autonomia.

fotografo real estate emiliano russo - fotografi interni

Gallerie tematiche

Nel caso si tratti di ville in particolare con giardino o piscina molto spesso mancano gallery che siano ambientate o tematiche. Le foto sopra danno idea di spazi diversi della casa, ma vissuti nello stesso momento ossia la notte. Pensare che queste foto non impattino sulla decisione di acquistare la casa o meno è pura follia e pensare che queste foto non contribuiscano a giustificarne il prezzo è altrettanto folle.

Vendere dimore storiche attraverso immagini

Nel caso di dimore storiche il discorso della fotografia real estate è ancora più importante. Fotografarne gli interni ammobiliati è doveroso e farlo in maniera impeccabile contribuisce a rendere il prezzo addirittura appetibile.

NUOVI LAVORI DI FOTOGRAFIA INTERNI COMPLETI!

COSA CHIEDERE A UN FOTOGRAFO REAL ESTATE

Un’agenzia immobiliare che vuole cambiate tipo di approccio e dunque sfruttare al massimo le potenzialità della fotografia di interni applicata innanzitutto non dovrebbe chiedere prezzi ridicoli come già spiegato sopra. Avere foto di un certo livello non può costare 100, 200 o 400 euro non solo per il discorso affrontato sopra in maniera già esaustiva.

Inoltre non è solo la giornata o le giornate di lavoro che si pagano al fotografo e al suo assistente, ma i costi dell’attrezzatura in campo, la ricerca, lo studio, la post produzione ei software originali che si acquistano per migliorare e sviluppare i file raw. Soprattutto si acquista il risultato finale che serve all’agenzia stessa per vendere.

Un’agenzia immobiliare che vuole cambiate tipo di approccio e dunque sfruttare al massimo le potenzialità della fotografia di interni applicata innanzitutto non dovrebbe chiedere prezzi ridicoli come già spiegato sopra. Avere foto di un certo livello non può costare 100, 200 o 400 euro non solo per il discorso affrontato sopra in maniera già esaustiva.

Inoltre non è solo la giornata o le giornate di lavoro che si pagano al fotografo e al suo assistente, ma i costi dell’attrezzatura in campo, la ricerca, lo studio, la post produzione ei software originali che si acquistano per migliorare e sviluppare i file raw. Soprattutto si acquista il risultato finale che serve all’agenzia stessa per vendere.

Scrivici quante più informazioni possibili. Ti ricontatteremo entro 24 ore.


    FOTOGRAFO DI INTERNI IN ITALIA

    1) Posso scaricare l’importo sulle tasse?

    Il tuo non è da questo punto di vista un investimento. Scaricherai sulle tasse l’intero importo del servizio regolarmente fatturato.

    2) Faremo un regolare contratto prima di programmare le giornate di lavoro?

    In quanto professionisti faremo sempre un contratto d’acquisto dei servizi previa approvazione del preventivo inviato dal nostro studio.

    3) Quando riceverò le foto che ho ordinato?

    Entro e non oltre 50 giorni lavorativi dall’ultima giornata di scatto come da accordo.

    4) Come ritoccherai le foto? Mi togli alcuni elementi che non vorrei far vedere?

    Nei nostri costi è inclusa la rimozione degli elementi di disturbo, ma non è inclusa la fotomanipolazione avanzata dei file. 

    5) Posso pubblicare le foto anche su portali terzi?

    Senza dubbio. Concediamo il diritto di pubblicazione e cessione ad agenzie terze, ma non a nostri diretti concorrenti. Il cliente può pubblicare ovviamente anche su tutti i social network, non solo sul proprio sito web.